Relazioni Assemblea

Care amiche ed amici, autorità, ospiti tutti,

l’assemblea di oggi serve a condividere con voi l’attività associativa della ns sezione Avis, per l’anno 2014 e rappresenta un momento di bilanci e riflessioni.

DONATORI E DONAZIONI:

siamo passati da 593 donatori del 2013, agli attuali 630

78 i nuovi donatori iscritti nel corso del 2014, a fronte dei 40 donatori definitivamente sospesi.

Ben 360 donatori son sotto la soglia di età dei 45 anni e questo dato crea certezza per il futuro.

Il totale delle donazioni è stato in leggera flessione, rispetto al  2013, ma comunque anche per l’anno appena trascorso la quota 1000 è stata ampiamente superata. 1045 questo il dato finale.

ATTIVITA’ DI RACCOLTA:

anche per l’anno 2014 abbiamo mantenuto in calendario le 20 date per effettuare le donazioni a chiamata. Abbiamo inserito tre date di donazioni al Sabato, cercando così di favorire ulteriori e diverse esigenze dei ns. avisini.

Il calendario 2015 si articola, ora, su: 12 Venerdì, 05 Domeniche, mentre 3 donazioni si svolgono, come detto, il Sabato mattina.

Nella relazione associativa dello scorso anno, avevo auspicato la costruzione della “casa Avisina”; per meglio agevolare il momento donazionale dei ns associati. Orbene, il momento è giunto! Nei giorni scorsi – tramite l’AVIS Provinciale – abbiamo stipulutato una convezione ventennale con gli O.C. di Brescia, saremo comodatari dell’intera struttura dell’ex portineria del ns ospedale. Comodato a titolo completamente gratuito, con l”onere dei costi di ristrutturazione a carico della ns sezione comunale. Nei giorni scorsi son partiti i lavori ……………………………………………………….

Ora il compito di reperire i fondi necessari a completare la ns nuova sede AVIS. Sede che potrà diventare punto prelievi intercomunale di riferimento per la Bassa Bresciana Orientale.

Un grazie ai dirigenti del Provinciale, in modo particolare al Presidente Briola; ed ai responsabili

dell’ O.C. di Brescia per aver sensibilmente accolto le ns esigente di avere una sede funzionale a quelle che sono le regole dettate da una Legge, la 261 del 2007, che prevede la necessità di garantire livelli qualitativi omogenei delle attività trasfusionali su tutto il territorio nazionale, a fronte di un quadro di significativa disomogeneità fra regioni, fino ad ieri, esistente. L’esigenza inderogabile di conformare le attività trasfusionali alle norme nazionali di recepimento delle direttive europee in materia di sangue ed emocomponenti, che prevedono la garanzia di livelli definiti omogenei di qualità e sicurezza dei prodotti e delle prestazioni del sistema trasfusionale su tutto il territorio dell’Unione Europea. In poche semplici parole: razionalizzare, rendendo più efficiente e sicura la raccolta del sangue. Una vera e propria piccola, grande, rivoluzione anche per l’Avis Monteclarense.

Come certamente saprete quest’anno ricorre il 65° di fondazione della ns sezione comunale. La data di Domenica 19 Aprile, è il giorno scelto per celebrale questa importante ricorrenza che non vuole essere una mera autocelebrazione, ma vuole essere il pretesto per riaffermare nella comunità l’immagine di una associazione viva e vitale a tutti i livelli. Una associzione in grado di rinnovarsi, crescere ed adattarsi alle nuove esigenze: trasfusionali, gestionali ed operative.

Nelle brochure distribuite in sala, potete leggere il programma del 19 Aprile. Conclusione della festa sarà il Pranzo Sociale dedicato a tutti gli Avisini, collaboratori ed amici della ns associazione.

ATTIVITA’ CULTURALI, SOCIALI E DI PROPAGANDA:

Anche per l’anno 2014, numerose le attività svolte che andrò solo ad elencarvi rapidamente  rappresentano il tentativo di condividere, con tutta la comunità, i valori pregnanti dell’essere Avisini:

altruismo e generosità disinteressata nei confronti del prossimo. In specie i meno fortunati.

- partecipazione con gazebo Avis a Seridò dal 25/04 al 04/05/2015

- gita sociale alla Villa Reale, Duomo e Centro storico di Monza ( 18 Maggio scorso )

- info-point con ns gazebo, durate il Maggio Monteclarense – San Pancrazio

- patrocinio nel primo workshop di Parkour a Montichiari ( 7 ed 8 Giugno 2014 )

- aperitAvis in Jam, l’aperitivo giovane x i giovani al Capita Cafè sul colle di S. Pancrazio, nel Luglio scorso

- 14 Settembre 2014: 37° trofeo Avis Montichiari. Storico appuntamento cicloturistico

- 29 Novembre 2014: 17^  Borsa di studio “Francesco Rodella”, vincitore il dr. Edoardo Abeni con lo studio: caratterizzazione di geni in biopsie liquide per l’identificazione precoce della malattia letale in pazienti con carcinoma alla prostata con progessione del PSA dopo trattamento primario.

- Attività di sensibilizzazione ai valori del volontariato, nelle scuole cittadine di ogni ordine e grado

- pubblicità video c/o la Sala della Comunità Teatro Gloria

- inserti pubblicitari ed articoli divulgativi ed informativi sulla stampa locale: Eco, Gazzettino, Paese Mio.

- perfezionamento dell’attività di chiamata dei donatori esclusivamente attraverso il servizio di mail elettroniche ed sms.

Come avete visto, nonostante i 65 anni di età, il ns sodalizio è più attivo che mai. Merito, indiscutibilmente della generosità di tutti noi avisini e del lavoro di tutto il Direttivo della sezione che, insieme ai ns medici ed ai revisori dei conti, in un mix fantastico di esperienza e giovane entusiasmo , non risparmiando tempo ed energia, permettono alla complessa organizzazione avisina di funzionare, crescendo e rinnovandosi.

Ancora grazie a tutti!

Paolo Bettenzoli

Montichiari 22 Febbraio 2015